News

Juvenilia Schio Under 18 ovvero "Lo strano caso del Dr. Jekill e Mr Hyde"

Domenica mattina uggiosa e umida quella del 18 febbraio accentuata nella sua percezione dai vetri appannati dell'auto che ci porta verso Romano d'Ezzelino per incontrare l'Ezzelina A nel campionato provinciale U18 Silver.  La partita di andata si era svolta senza grandi patemi e il risultato non era mai stato in reale discussione concludendosi a favore dello Juvenilia nonostante nell'Ezzelina militassero in grande prevalenza ragazzi nati nel 2000. Si va quindi a calcare il campo di gioco avversario senza apprensione pur con solo nove giocatori a causa di infortuni e impegni vari di qualcuno. Rischio delle partite domenicali. Palla contesa e si parte con il punteggio che si porta velocemente sul 16 a 8 per i ragazzi di Schio. Sembra quasi di intravedere il sole dai finestroni della palestra. Gli spettatori conversano compiacendosi per il buon gioco e la determinazione visibili sul campo  quando…..d'un tratto…… palla persa.......seconda palla persa......passaggio regalato all'avversario........pallone che dopo 4-5 rimbalzi sul ferro esce. I volti degli spettatori ospiti si cercano attoniti. Piano piano le due braccia della bilancia cambiano l'inclinazione in senso esattamente opposto e i giocatori dell'Ezzelina diventano improvvisamente dei fenomeni cui riesce qualsiasi cosa. Il pubblico amico è perplesso. Anche coach Nicoli oserei dire. Finalmente qualcuno trova la risposta a tutte le domande: è  colpa del tempo! L'umidità  ha appannato i neuroni proprio come i finestrini dell'auto.  "Rasserenati" da tale rivelazione ci rimmergiamo mestamente nella competizione soffrendo per il susseguirsi di continue incespicature cestistiche che permettono regolarmente ai padroni di casa di lanciarsi a canestro con rara efficacia. A questo punto, per non farci mancare nulla, tre infortuni in rapida successione. Qualcuno apre l'ombrello. La sirena finale ci deposita sul groppone 17 punti pesanti da digerire che nessuno avrebbe di certo pronosticato. Insomma sembrano proprio emuli del noto personaggio creato da R.L. Stevenson questi ragazzi, capaci di ottime e convincenti prestazioni come quella della scorsa settimana e di tonfi sonori come questo. O forse è solo che lo sport è la metafora della vita ed è così bello essere umani. FORZA RAGAZZI!!!

Facebook Basket

Instagram Basket

Twitter Basket

Contatti

ASD Valle Agno

Via mons. Barbieri 3 - 36078 Valdagno

Telefono: 0445 414011

Fax: 0445 414011

Email: info@asdvalleagno.it

Privacy Policy

Segreteria

Lunedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00

Mercoledì dalle ore 17.00 alle ore 19.00

Sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00

Link utili